Normative

ISPM-15

L' ISPM-15 (International Standards for Phytosanitary Measures) siglata dalla FAO è una normativa internazionale che prevede delle misure fitosanitarie da applicare agli imballaggi in legno nel commercio internazionale. In particolare questa normativa è stata introdotta per ridurre la diffusione di parassiti ed organismi nocivi. Infatti l'imballaggio in legno grezzo è un ottimo materiale ma se non trattato con le opportune procedure può essere la facile casa di organizmi nocivi.

È per questo che il legno deve essere sottoposto a trattamento termico (HT - Heat Treatment), mentre non è più possibile il trattamento di fumigazione (MT - Metil Bromide). Con il trattamento termico il materiale da imballaggio in legno viene riscaldato ad una temperatura di almeno 56°C e per minimo trenta minuti, invece il vecchio trattamento di fumigazione prevedeva che l'imballaggio in legno fosse esposto alla fumigazione di Bromuro di Metile.

Il trattamento ISPM-15 può essere effettuato sull'imballo in legno prima di costruitre l'imballaggio o sull'imballaggio già assemblato. Dopo aver eseguito questi processi l'imballaggio può essere siglato con il marchio IPPC/FAO che ne attesta la conformità allo standard ISPM-15.

Come da comunicato della Direzione Generale del Dipartimento per la Sanità Pubblica Veterinaria, per la nutrizione e la sicurezza degli alimenti, dal 19 marzo 2010 non è più consentito l'utilizzo dei prodotti fitosanitari a base della sostanza attiva bromuro di metile.

Il WTO (World Trade Organization), ha preso come riferimento l'applicazione degli Standard ISPM-15 da parte dei Paesi aderenti. 

Fumigazione

La fumigazione chiamata anche MT (Metil Bromide) prevede che l'imballaggio in legno debba essere esposto alla fumigazione di Bromuro di Metile. La fumigazione è il trattamento chimico degli imballaggi per disinfestare la presenza di parassiti, tarli e microbi.

Alcuni Paesi come Cina, Australia, Brasile, Stati Uniti, Canada, esigono che gli imballaggi delle merci, casse di legno, gabbie, pallets standard siano dotati di una certificazione di avvenuta fumigazione.

L'imballo della merce deve esser stata sottoposta ad un trattamento di fumigazione con gas bromuro di metile che ha lo scopo di eliminare i parassiti o i tarli eventualmente presenti all'interno dell'imballaggio in legno.

Gli imballaggi reputati conformi alle norme fito-sanitarie vigenti, che quindi hanno subito il trattamento di fumigazione con gas di bromuro, presenteranno il marchio MB, il simbolo internazionale dell'"insetto barrato" e il codice ISO del paese di provenienza dell'imballaggio.

Questo codice ISO è composto da due lettere e da un numero esclusivo che viene assegnato, al produttore del materiale da imballaggio in legno, dall'NPPO (Ente Nazionale per la Protezione delle Piante). L'NPPO ha la responsabilità di garantire l'uso di un legno appropriato per l'imballaggio delle merci.

L'azienda Brutti Giancarlo possiede tutte le autorizzazioni rilasciate dagli organi competenti territoriali o statali, per effettuare il trattamento di fumigazione su casse di legno, gabbie e pallet in legno. I fumiganti impiegati dalla ditta Brutti Giancarlo sono registrati dal Ministero della Sanità. 
Condividi linkedin share facebook share twitter share pinterest share
Omega-Net - Internet Partner